fbpx

Green Working: i lavori sostenibili sono sempre più richiesti

Green Working 1

Il problema del cambiamento climatico è sempre più urgente, a ricordarcelo non è solo Greta Thunberg, attivista ambientalista svedese classe 2003, icona di questa campagna di sensibilizzazione, ma anche il gigantesco “Climate Clock” comparso su un grattacielo a Union Square (NY), un enorme orologio digitale che indica gli anni rimasti all’ umanità, sette precisamente, prima di entrare in un’irreversibile emergenza climatica.

In questo scenario (pre)apocalittico, anche il mondo del lavoro sta cambiando, acquisendo consapevolezza e trovando nuove soluzioni per essere al passo con la crescente “green attitude” degli ultimi tempi.

Ecco che accanto alla nuova modalità di lavoro, sempre più diffusa, di Smartworking/Remoto, che aiuta a ridurre le emissioni di gas serra, l’inquinamento e i rifiuti di carta e plastica, compaiono nuove figure e modalità lavorative eco-sostenibili, scopriamo insieme quali sono e quali percorsi di studi intraprendere per avere accesso a queste richiestissime tipologie di lavoro:

  1. L’ecoavvocato o anche detto Avvocato Ambientalista, si occupa di diritto ambientale e offre consulenza sia nel settore privato che pubblico. E’ un punto di riferimento per le aziende che hanno deciso di essere eco-sostenibili e che vogliono evitare sanzioni ambientali. Perciò se sei un neolaureato in Giurisprudenza o sei indeciso su quale università scegliere, ecco una laurea al passo con i tempi, che può rivelarsi utile per la tua carriera futura!
  2. L’energy Manager, ha il compito di gestire l’energia all’interno di un’azienda, un ente o una struttura, verificando e ottimizzando i consumi e promuovendo interventi mirati all’efficienza energetica e all’uso di fonti rinnovabili. L’ideale sarebbe avere una laurea in Ingegneria Energetica, ma in alternativa anche un diploma in discipline tecnico-scientifiche, seguito da uno specifico percorso formativo per ottenere la certificazione. In questo modo il professionista si può iscrivere al FIRE, la Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (l’albo dei professionisti abilitati a svolgere la professione di Energy Manager).
  3. Esperto in Bioarchitettura e Bioedilizia. Un altro settore in crescita nel campo del Green Working è senza dubbio quello dell’architettura e dell’edilizia a impatto zero.
    Gli “architetti verdi” si occupano dei progetti delle aree verdi delle città o di vasti giardini. Soprattutto si occupano della ideazione di Case Ecologiche, finalizzate al risparmio e all’autosufficienza energetica, costruite con materiali biocompatibili, prevalentemente in legno e dotate di pannelli solari. Per intraprendere questa strada puoi optare per una laurea in Architettura o Ingegneria Civile ed Ambientale.
  4. Meccatronico Green. Meccanici ed elettrauti entro il 2023 devono diventare meccatronici, ovvero professionisti certificati che dovranno integrare le conoscenze tradizionali con l’elettronica e l’informatica, al fine di rendere più efficienti i motori anche in termini di sostenibilità ambientale. Per diventare Meccatronico la formazione ideale è un diploma in Meccanica, Meccatronica ed Energia, ancora meglio se seguito da un percorso universitario di Ingegneria Industriale.
  5. Il Green Designer, la variante “verde” del Product Designer, è un progettista che crea utilizzando materiali biocompatibili e ad impatto zero. Questa filosofia di progettazione si basa sui principi di sostenibilità sociale, economia ed ecologia.
    L’obiettivo del Green Designer è quello di eliminare l’impatto ambientale negativo di ogni oggetto o costruzione, il tutto con uno stile accattivante ed innovativo. Il titolo di studio preferibile per avviarsi a questa professione è una laurea in Design.
  6. L’Eco Chef è una figura professionale nuova strettamente connessa alla Green Economy. Si tratta di uno chef specializzato nella cucina eco-bio, che predilige una ristorazione naturale basata sui prodotti a km zero e pietanze sane e gustose come quelle di una volta ma allo stesso tempo innovative. Nelle Eco-cucine non esiste lo spreco sia in termini alimentari che economici ed energetici. Il percorso di studi più adatto è una scuola superiore Alberghiera seguita da master formativi.

Abbiamo condiviso solo alcuni esempi di quello che ci riserva il futuro del lavoro e sicuramente le professioni legate all’eco-sostenibilità e all’urgenza del cambiamento climatico aumenteranno e si evolveranno ancora, infatti, diverse ricerche affermano che entro il 2023 un lavoro su cinque sarà green. Docet Professional e Docet Formazione in unione con eCampus possono offrirti tutti i percorsi di studio di cui hai bisogno per cogliere queste nuove opportunità, partendo dalla formazione superiore fino a quella universitaria e offrendoti corsi formativi sempre aggiornati e innovativi. Questo è soltanto l’inizio di un futuro del lavoro sempre più verde!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.